fbpx

Come sagomare nuove pelli per la splitboard.

Come sagomare nuove pelli per la splitboard.

Voglia di splitboard e voglia di neve fresca, ovviamente tutto questo viene accentuato dal fatto che in zona arancione le montagne le guardo con il binocolo quando il grigiore della pianura lascia spazio ad un po’ di cielo sereno.

Quale migliore occasione per fare quindi un po’ di manutenzione alla mia splitboard e pensare a tempi migliori quando si potrà pellare e ripellare durante le uscite in fresca.

Proprio qualche giorno fa ho avuto la fortuna e il piacere di ricevere le nuove pelli che Nitro Snowboard ha realizzato in collaborazione con l’azienda austriaca Kohla che da sempre produce prodotti di qualità per gli amanti dello scialpinismo e splitboard.

Un pomeriggio piovoso in garage ed ecco il momento ideale per “assemblare” le pelli, tagliarle a misura e iniziare a fantasticare alla scoperta di nuovi itinerari ed escursioni.

Il prodotto che ho ricevuto si caratterizza dalla cura dei dettegli con il quale viene presentato e consegnato. Tutto quanto infatti viene imbustato in un pratico portapelli con chiusura a lacciolo nel quale al suo interno ci stanno comodamente le pelli ripiegate.

Di cosa si compone il Kit Nitro X Kohla?

Il kit che viene commercializzato da Nitro Distribution Italia e si può acquistare nei migliori Snow Shop è composto da:

  • pelli 100% mohair con asola di aggancio in acciaio,
  • cutter personalizzato,
  • supporto in legno per effettuare tagli precisi e non rovinare la soletta,
  • 2 agganci Butterfly per la coda,
  • 2 agganci Clip per la cosa,
  • 2 strap elasticizzati tendi pelle.

Che serve per una corretta installazione delle pelli?

Ovviamente le pelli dovranno essere adattate alla sagoma della tua splitboard e di conseguenza non potranno essere prese e usate senza prima aver fatto dovute operazioni che includono il taglio a misura delle pelli e l’installazione degli strap elasticizzati.

Per montare quindi le vostre pelli e dar vita ad un setup corretto consiglio vivamente di lavorare in un luogo pulito, privo di polvere che potrebbe compromettere la tenuta della colla presente sulle pelli.

Un bel tavolo da lavoro , ancor meglio se con supporto per sciolinatura o morsetti che possano tenere in posizione corretta la vostra splitboard. Non dimenticarti d’aver un martello, ti servirà per fissare le straps elasticizzate alle pelli e in fine una matita e un accendino.

Come installare e sagomare le pelli per la tua splitboard?

C’è sempre una prima volta nella vita, e se questa sarà la tua prima volta non farti prendere al panico perché all’interno del kit troverai tutto l’occorrente e pure un pratico manuale per prendere misure ed eseguire i tagli delle pelli.

Il gioco si farà ancora più facile perché le pelli hanno disegnato sulla parte a contatto con la soletta degli indicatori di lunghezza che in base alla tua tavola ti permetteranno di fare tagli sagomati di precisione. Segui pure la linea che più si avvicina alla tua tavola e dimenticati di fare calcoli dubbioso per capire la corretta lunghezza.

Non dovrai neppure pensare all’installazione del puntale anteriore in quanto viene già installato di serie dai ragazzi di Kohla che ti faranno pervenire il tutto solo per l’assemblaggio degli strap.

L’assemblaggio degli strap non è nulla di troppo complicato, ti basterà posizionare il collarino in acciaio al termine della pelle da poco tagliata e cercare di forare le pelli in modo tale che i cinque denti possano essere ribattuti con un martello così da fissarle perfettamente alle pelli.

Ora in base al tipo di tavola, al tipo di coda e al suo shape dovrai semplicemente far scorrere l’aggancio Butterfly o l’aggancio a clip all’interno dello strap e posizionarlo in modo tale da avere la giusta tensione della pelle avendo cura che la stessa sia ben aderente alla soletta.

Per quanto riguarda la sagomatura delle pelli bisogna semplicemente avere l’accuratezza di posizionare in modo corretto e centrale la pelle e per mezzo del cutter o di taglierini specifici rifilare la sagoma usufruendo della lamina come supporto e riferimento.

Fatto questo procedimento per entrambi i lati ora sarà opportuno fare in modo che la pelle non vada a sovrapporsi  alla lamina altrimenti la vostra situazione di equilibrio sui traversi o in tratti poco stabili potrebbe essere compromesso.

Basterà quindi sollevare la pelle appena sagomata e fare in modo di traslarla lateralmente per dar vita ad uno spazio che sia comprensivo delle due lamine, cosi facendo tagliando l’avanzo della pelle e riposizionando tutto al correttamente al centro avrete le due lamine libere e lucenti!

Una volta effettuate le stesse operazioni per l’altra pelle sei pronto per riporre tutto quanto nel comodo sacchetto e aspettare che la fresca cada dal cielo e che la zona Gialla ci consenta di fare spostamenti tra i comuni per raggiungere vallate innevate!

Manutenzione alla tavola, prima dell’inizio stagione.

Lamine, fondo, sciolina pronti e via. Per ultimo ricordati sempre di fare un check a tutta la viteria che sta sulla tua tavola. I supporti degli attacchi sono sempre sotto stress soprattutto se durante le uscite il ghiaccio si deposita e si infila tra viti e placche andando a fare spessore e sollecitando tutte le viti.

Prima di rimettere gli scarponi ai piedi dedica qualche minuto a fare un controllo di tutto quanto, se necessario una goccia di frenafiletti e poi una bella chiusura energica almeno da permetterti di fare escursioni in splitboard senza troppi pensieri.

Colgo l’occasione di ringraziare nuovamente Edo e tutto lo staff di Nitro Distribution Italia e spero di riuscire a fare qualche foto decente durante le future uscite! Stay Fresco!

  • /