fbpx

Come si accede al corso di Accompagnatore di Media Montagna? Provo a raccontarvelo.

Come si accede al corso di Accompagnatore di Media Montagna? Provo a raccontarvelo.

La montagna e le escursioni all’aria aperta sono la tua passione? Allora probabilmente sai che da qualche anno è stata introdotta la figura professionale di Accompagnatore di Media Montagna.

Quando dico figura professionale è perché esiste un vero e proprio albo degli Accompagnatori di Media Montagna che possono quindi praticare sul territorio regionale di loro competenza (o per mezzo di richieste specifiche anche in tutta Italia e all’estero) la propria professione organizzando e accompagnando gruppi di persone per sentieri di montagna e non solo.

Procediamo con ordine, questo articolo ha lo scopo di fornire il maggior numero di informazioni per tutti coloro che volessero “incamminarsi” lungo questo percorso.

Vi avviso non sarà semplice, cercherò di raccontare la mia esperienza offrendovi consigli su come non perdere troppo tempo per iscrivervi, inviare documenti e su come preparare le prove attitudinali del test di ammissione.

test accompagnatore media montagna

“La vita è un esame continuo!”

Chi è l’Accompagnatore di Media Montagna?

Dal sito della Regione Lombardia:

“L’accompagnatore di media montagna è un professionista della montagna iscritto in un elenco speciale tenuto dal Collegio Regionale delle guide alpine, che ha competenze specifiche in materia ambientale ed escursionistica nel territorio montano.

La disciplina di questa figura professionale è contenuta nella legge statale 6/89, nella legge regionale 26/2014 e nel regolamento 10/2004.

Il Corso di formazione per accompagnatore di media montagna ha una durata minima di cinquantacinque giorni, all’esito del quale occorre sostenere un esame per conseguire l’abilitazione.”

Avete le idee un po’ più chiare ora? Per diventare accompagnatori di media montagna (A.m.m) non basta quindi aver voglia di camminare e saper muoversi in ambiente montano ma bisogno anche studiare… e a quanto pare non poco.

centro remiero lecco

“Le promesse del canottaggio si allenano nelle calme acque di Pusiano”

Quali sono le aree di competenza di un Accompagnatore di Media Montagna?

Ovviamente il professionista avrà un “raggio d’azione” dove poter praticare la sua professione sia in termini di confini regionali sia in termini di difficoltà escursionistiche. Ricordiamo che un A.m.m NON è una Guida Alpina e le sue aree di competenza sono state ben stabilite dalla Delibera di Regione Lombardia che le definisce in tutto il territorio lombardo, comprese le aree dei Parchi, su tutti i percorsi Escursionistici della regione, classificati “E” (Escursionistici) ed “EE” (Escursionisti esperti) e su tutti i terreni al di sopra dei 600 metri.

Come ci si iscrive al Corso di Accompagnatore di Media Montagna?

Il mio consiglio è quello di tenere sempre un occhio puntato sul sito della vostra regione di appartenenza (per i lombardi segnalo questo link di iscrizione) o cercare il sito delle guide della vostra regione (i lombardi sono fortunati… qui il sito delle guide di montagna della lombardia).

Per restare aggiornati sulle date di apertura dei corsi vi consiglio di iscrivervi alla newsletter se presente (ti sei iscritto a quella di Halo-Sandro?) e di tenere monitorato le sezioni dedicate “Lavoro e formazione professionale” per poter leggere novità e notizie in merito.

Una volta pubblicata la data di apertura iscrizione potete finalmente iniziare il vostro processo di registrazione, ecco i documenti obbligatori per presentare la vostra domanda

  • certificato medico attestante l’idoneita’ psico-fisica;
  • certificato attestante la maggiore eta’ o dichiarazione sostitutiva ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica n. 445/2000;
  • certificato attestante il possesso della licenza di scuola media inferiore o titolo di studio equivalente ottenuto in altro Stato dell’Unione europea o dichiarazione sostitutiva ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica n. 445/2000;
  • fotocopia di codice fiscale;
  • curriculum escursionistico (i dettagli della sua compilazioni e il numero delle escursioni da includere saranno comunicate sul sito della Regione);
  • copia del versamento della quota di iscrizione al test di ammissione (per il 2019 è stato richiesto il pagamento di 200€), troverete importo, IBAN e causale all’interno del bando regionale;
  • copia di attestati o frequentazione di corsi legati alla montagna son sempre graditi (se avete frequentato ad esempio corsi CAI allegateli, non fanno mai male);
  • credenziali di accesso al servizio di autentificazione della vostra regione per mezzo di codice SPID, CNS  o login e password.

accompagnatore media montagna lombardia

“Pettorale e inizia l’avventura”

Una volta che avete raccolto tutto questo materiale dovrete procedere alla vera fase di registrazione online per mezzo del sito Bandi Online della vostra regione (qui quello della Regione Lombardia), accedere con le vostre credenziali di autentificazione e seguire passo dopo passo tutte le istruzioni presenti sulla pagina.

A questo punto la vostra domanda sarà stata inoltrata e nel giro di qualche giorno riceverete mail di conferma da parte della Regione Lombardia, se così non fosse potete sempre contattare l’ufficio incaricato che gentilmente vi fornirà tutte le informazioni.

Passa l’estate, cresce l’attesa per il test attitudinale. Di cosa si tratta?

La Regine Lombardia, per mezzo di circolari ed email, comunicherà a tutti gli iscritti al test di ammissione data e luogo per le prove attitudinali.

Per il 2019 le prove si sono svolte ad inizio mese di Novembre presso il Circolo Remiero di Pusiano in un contesto all’interno del triangolo Lariano. Inizialmente i giorni delle prove dovevano essere 4 come da comunicazione ufficiale (così sapete come gestirvi con i permessi lavorativi) che si sono trasformati in tre per i primi estratti della discussione del Curriculum e dell’intervista conoscitiva.

Di seguito vorrei condividere la mia esperienza e la sequenza delle attività svolte giorno per giorno.

Primo Giorno

  • incontro al al Circolo Remiero di Pusiano ore 8.00;
  • appello e verifica documenti identificativi;
  • meeting introduttivo in aula e presentazione dei lavori e attività dei 4 giorni di test:
  • per ogni singola attività estrazione della lettera con la quale iniziare test, prove e colloqui;
  • test cultura generale legato alla montagna (20 domande a risposta multipla che includevano conoscenze e competenze di cartografia, storia dell’alpinismo, terminologia, fauna e flora);
  • test di lettura cartina escursionistica con differenti domande in merito all’orientamento e su come leggere un cartina;
  • test di andatura per sentiero, percorso di circa 10 minuti in ambiente per valutazione della camminata.

Giorno Due

Causa mal tempo la prova sul campo è stata rinviata al giorno tre e hanno quindi preso inizio i colloqui

  • discussione del curriculum escursionistico e chiacchierata conoscitiva con l’intera commissione;
  • test di inglese orale e scritto che non incide sull’esito del test di ammissione (attenzione durante il corso vero e proprio ci saranno moduli in lingua inglese).

corni di canzo

“I Tre Corni di Canzo”

Giorno Tre

  • prova sul campo con escursione di circa 15 km e dislivello di 1500 metri, effettuare l’itinerario senza ausilio di dispositivi digitali;
  • test superamento dislivello di 700 metri in un’ora;
  • test di regolarità.

Giorno Quattro

  • conclusione discussione curriculum e test linga inglese;
  • esposizione dei risultati.

E se passo la selezione che succede? Cosa devo fare?

Beh a questa domanda ad oggi non posso ancora risponderti (10 novembre 2019), posso però dirti che son risultato idoneo per accedere al corso che si terrà nel 2020. Quello che mi aspetta in termini di calendario (55 giornate di attività), moduli e costi (si il corso avrà un costo non indifferente di parla di qualche migliaia di Euro) non è ancora ben chiaro, sarà compito della Regione Lombardia comunicare a tutti gli “abili e arruolati” i dettagli.

corni di canzo

“Corno Centrale di Canzo”

Quello che posso dirvi è che alle giornate di selezione si sono presentate circa 45 candidati e tra ritiri e non idonei solo 2/3 son stati abilitati ad accedere al Corso per Accompagnatori di Media Montagna.

Se siete intenzionati a partecipare vi consiglio di non prendere troppo alla leggera questa prima fase di selezione, fatevi trovare allenati per superare nei tempi indicati e consigliati la prova di escursionismo e se il vostro inglese non è dei migliori iniziate già da ora a ripassarlo..

  • /