fbpx

Gran Sasso escursione lungo la via normale per il Corno Grande

Da Campo Imperatore alla vetta del Corno Grande sulla via Normale

Escursione sul Gran Sasso d’Italia lungo la via Normale del Corno Grande.

Abruzzo, per me la prima volta in assoluto lungo i sentieri di questa magica regione che offre infinite opportunità per gli amanti delle attività outdoor.

Un’esperienza da vivere, scoprire e condividere con amici e appassionati di montagna quella che propongo in questa pagina del mio sito, continua a leggere e scopri l’escursione che da Campo Imperatore conduce fino in vetta al Corno Grande del Gran Sasso d’Italia.

Campo Imperatore, benvenuti nel cuore del Grand Sasso d’Italia.

Dal parcheggio principale di Campo Imperatore è facile identificare il punto di arrivo di questa escursione, basta puntare lo sguardo verso l’osservatorio e scrutare in lontananza il massiccio del Grand Sasso d’Italia.

Lasciando quindi il parcheggio ci si incammina a lato dell’osservatorio per entrare fin da subito in un terreno tutto particolare, i sentieri sono “sensibili al calpestio”, si usurano e si sgretolano anno dopo anno e proprio per questo è buona norma non uscire dal sentiero indicato.

corno-grande-via-normale

Molte le persone cha ancora a fine Settembre percorrono questo sentiero, partire alle prime ore del mattino ovviamente vi metterà in condizione di non incontrare code lungo il tratto più impegnativo nel tratto finale della via Normale del Corno Grande.

Superato l’osservatorio a quota di circa 2110 mslm si sale a zig zag lungo il sentiero per poi mantenere la destra (quota 2200 mslm) e rimanere sotto costo mentre davanti a noi si definisce sempre meglio la lunga cresta del Monte Aquila.

Si raggiunge quindi la Sella del Monte Aquila a quota 2350 metri circa, il tempo di ammirare il panorama e si riparte.

Verso Sella Breccaccio, primo tratto impegnativo della giornata.

Giunti alla Sella del Monte Aquila il paesaggio cambia, un’ampia vallata alla vostra sinistra si apre e nel bel mezzo della prateria in lontananza si può intravedere il Rifugio Garibaldi, a sinistra si può intuire la traccia della Direttissima (via ferrata) per la vetta del Corno Grande e di fronte al vostro sguardo il sentiero che in pochi metri conduce alla Sella Breccaccio.

Un tratto che in meno di un chilometro ci fa guadagnare quota fino a giungere ai 2506 metri di quota, un passo fermo, stabile e sicuro vi permetterà di guadagnare passo dopo passo metri preziosi lungo la ripida salita di fini sassi e pietre “sgretolate”.

gran-sasso-gita-guidata

Nel tratto finale alti gradoni rallentano il passo ma in pochi istanti si giunge ad un nuovo punto panoramico sull’ampia Val Maone con vista sul Pizzo Intermesoli e Monte Corvo.

Attraversando la Conca degli Invalidi.

Giunti alla sella l’itinerario continua seguendo il sentiero che conduce al Passo del Cannone fino ad incrociare la via normale che sale ripida alla vostra destra.

Lasciata la Sella del Breccaccio alle vostre spalle non dovete seguire le indicazioni per la Ferrata Brizio ne tanto meno seguire la Via delle Creste (alpinistica).

Camminate seguendo il sentiero che attraversa la Conca degli Invalidi, il terreno instabile composto da sassi e detriti rocciosi renderà più difficoltoso il cammino già reso impegnativo dalla pendenza.

escursione-corno-grande-via-normale

Arrivate all’attacco della Via Normale del Corno Grande e seguendo i bolli sulle rocce guadagnate quota fino a giunge alla parte sommitale di questa ripida salita.

Con l’aiuto delle mani, a passi brevi e sicuri si arriva senza troppe difficoltà sull’orlo di quello che resta del ghiacciaio del Calderone.

In vetta al Corno Grande del Gran Sasso d’Italia

A questo punto dovrete costeggiare spostandovi verso Sud-Ovest seguendo i bolli, si aggira quindi parte del perimetro di questo grande “cratere” fino giungere al punto di intersezione con la Via delle Creste.

gran-sasso-con-accompagnatore-di-media-montagna

Qui basterà alzare lo sguardo per ammirare la vetta del Corno Grande, se partirete ad un orario decente vi troverete pochi escursionisti in vetta (noi siamo partiti presto e la foto mostra quanta gente già era salita dalla direttissima). Fatevi spazio e godetevi il panorama che arriva nelle giornate di bel tempo fino all’Adriatico.

vetta-corno-grande

La via del rientro verso Campo Imperatore.

La via di discesa segue pari pari quanto fatto all’andata con l’aggiunta di un numero indefinito di escursionisti che rischiate di incontrare in senso opposto di marcia.

Particolare attenzione a non muovere massi e sassi che potrebbero andare ad impattare su chi procede sotto di voi, buona regola fermarsi e far passare onde evitare inutili movimenti di rocce.

Giunti nuovamente al Sella del Breccaccio si discende fino alla sella del Monte Acquila.

avvcinamento-corno-grande

Qui una variante vi permette di scoprire le Creste della Portella, camminare quindi sopra questo tratto e ammirare verso sud Campo Imperatore. In pochi minuti si giunge al Rifugio Duca Abruzzi per poi arrivare all’osservatorio per mezzo di un tortuoso sentiero.

Consigli utili per vivere al meglio questo itinerario.

Seppur l’ambiente può sembrare impervio, se seguite la via Normale non troverete particolari tratti esposti da mettere alla prova le vostre vertigini. Certo attenzione e prudenza sempre sopratutto nei tratti più ripidi dove perdere l’equilibrio per via della pendenza e dell’instabilità del terreno può giocare spiacevoli scherzi.

NON dimenticate l’acqua. Lungo i 12 km di percorso non ci sono fonti d’acqua quindi evitate di trovarvi nelle ore più calde su pietraie o in tratti esposti a sud. Zero ombra, zero punti di appoggio se non al rientro sulla variante che conduce al Rifugio Duca Abruzzi.

via-normale-gran-sasso

Scopri la traccia GPS oppure se vuoi vivere un’esperienza di più giorni in questi luoghi contattami, potremmo organizzare insieme un weekend di trekking ed escursioni.

Scarica la Traccia

Invia il file a:

I confirm that I have read and agree to the Privacy Policy.

Voglio restare aggiornato su escursioni, itinerari e nuove tracce.



  • /

Vuoi effettuare questo itinerario accompagnato da me?

Siete un gruppo di amici e appassionati di montagna?
Contattami per scoprire la figura dell’Accompagnatore di Media Montagna e richiedi il calendario delle mie prossime escursioni di gruppo.

Entra in Contatto

Itinerario svolto in data: 25 Settembre 2021
Partenza Itinerario:
Campo Imperatore
Località/Valle: Altopiano del Gran Sasso
Catena Montuosa: Massiccio del Gran Sasso d’Italia
Quota di partenza: 2100 mslm circa
Dislivello: 950 metri circa
Sviluppo: 14 Km circa
Punti d’appoggio: Rifugio Duca d’Aosta
Acqua sul sentiero: Nessun fonte sull’itinerario

I contenuti e le tracce GPS presenti sul mio Blog ti sono stati in qualche modo utili? Contribuisci con una donazione libera!
donazione-halo-sandro